EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La Storia

Il giro del mondo a bordo di un Camion

Overland® nasce nel 1995 da un’idea di Beppe Tenti, il quale, in stretta collaborazione con casa Iveco, realizza un progetto articolato in sei spedizioni con la finalità di compiere, interamente via terra, il giro del mondo per mezzo di camion appositamente progettati, realizzati ed attrezzati, reinterpretando in chiave moderna i viaggi degli esploratori che nel corso dei secoli hanno percorso ogni angolo del globo terracqueo per conoscerlo e descriverlo. Un’avventura della conoscenza che vede protagonisti non solo i veicoli, ma anche gli uomini che li guidano, persone normali accomunate dalla passione per i viaggi e da un grande spirito di adattamento.

Attraverso le terre più Inaccessibili

Il progetto è stato realizzato con gli ormai celebri 4 veicoli fuoristrada Iveco di colore arancione, che nell’arco di 6 anni hanno attraversato le terre più inaccessibili di 121 paesi percorrendo 1.500.000 km, cooperando con Unicef per la protezione dei diritti dei bambini. Con il materiale video ottenuto è stata realizzata una trasmissione televisiva in 50 puntate per la Rai che ha ottenuto altissimi indici di ascolto e gradimento.

Nasce Overland

Nel 1995 nasce il progetto Overland: uno straordinario diario televisivo realizzato con l’intento di raccontare i più remoti angoli della terra attraversando il globo alla guida di giganteschi camion capaci di percorrere enormi distanze e disagevoli territori inesplorati. 154 puntate, 372 frontiere in 13 spedizioni per raccontare in chiave moderna il nostro pianeta.

Il Progetto di Overland for Smile: umanitario e itinerante

Da questa successo editoriale, nel 2005, dal sogno oggi realtà del Dr. Lionello Grossi di fornire un aiuto concreto in ambito odontostomatologico ai bambini internati negli orfanotrofi dei paesi dell’Est europeo, nasce Overland for smile®. Un progetto umanitario itinerante totalmente no profit, capace di fornire un aiuto concreto in ambito odontostomatologico all’infanzia abbandonata. Il primo paese interessato da questo progetto è la Romania e nello specifico i bambini ospitati negli orfanotrofi.
Ognuno di loro vive quotidianamente il disagio dell’abbandono e delle carenza di cure sanitarie specifiche.
Dal 2006 ad oggi, in collaborazione con Iveco e grazie all’intervento di numerosi sponsors. ogni anno dall’Italia parte un team di operatori sanitari che alla guida di un camion attrezzato a laboratorio dentistico, raggiunge i bambini emarginati e abbandonati della Romania per curarli e ridare loro un po’ di speranza.

Rapporti con i Governi

Overland for smile® o.n.l.u.s. ha beneficiato del patrocinio delle seguenti istituzioni:
Camera dei Deputati del Governo italiano
Presidenza della Commissione Bicamerale per l’Infanzia del Governo italiano
Ambasciata Italiana di Bucareşt
A.N.D.I.: Associazione Nazionale Dentisti Italiani
A.I.D.I.: Associazione Igienisti Dentali Italiani
U.N.A.S.: Ordine dei Medici Dentisti romeni
RAPPORTI CON LE UNIVERSITA’:
La Clinica Odontoiatrica (Dir. Prof. E. Gherlone) dell’Ateneo Vita Salute San Raffaele di Milano ha redatto e fornito il protocollo scientifico, quale indispensabile linea guida ufficiale per l’espletamento delle prestazioni odontostomatologiche in un contesto sanitario differente. La Facoltà di Odontoiatria dell’Università degli Studi di Bucareşt ha autorizzato l’applicazione del protocollo scientifico in Romania.

Contatti con i Media

La campagna Overland for smile® Zâmbet de copil ha suscitato un enorme interesse mediatico.
In Romania:
15 servizi giornalistici curati da telegiornali nazionali e regionali
60 articoli comparsi su quotidiani e settimanali nazionali e regionali
9 interventi radiofonici
14 aree dedicate su altrettanti siti internet
8 reports specifici da parte di agenzie di stampa nazionali e regionali
In Italia:
numerosi articoli comparsi su riviste scientifiche del settore odontostomatologico (La Previdenza, Dental Tribune, Dental Cadmos, Doctor OS, G.d.O., Dental Cube, ) e su quotidiani nazionali e regionali (Corriere della Sera, Il Giornale, ). Interventi televisivi dedicati sulle emittenti RAI, sul circuito SKY e su emittenti regionali. Interventi radiofonici dedicati sulle emittenti Radio RAI International, RMC e Radio 105.